Napoli, 633 auto “fantasma” usate anche per commettere reati: due denunciati

NAPOLI – Oltre 600 veicoli, utilizzati anche dalla criminalità, intestati fittiziamente: per questo sono stati denunciati un uomo ed una donna e sono scattate sanzioni amministrative per oltre 340mila euro. La Polizia stradale di Napoli con la notifica di 633 verbali, ha concluso un’ attività d’indagine iniziata nel novembre 2019. Tutto è nato da un controllo di un conducente di una Fiat Panda sulla Tangenziale di Napoli che era solito eludere il pedaggio; quando fu fermato disse di aver acquistato l’autovettura, circa due anni prima, dal titolare di una società di vendita di auto usate a Castel Volturno. Dalle indagini è emerso che il titolare, in concorso con altre persone, aveva creato una società al fine di intestare fittiziamente veicoli, sottoscrivendo gli atti al posto di un pregiudicato di Torre Annunziata con residenza a Rimini, formale amministratore. Da accertamenti eseguiti alla banca dati M.c.t.c. è emerso che la società era intestataria fittizia di ben 633 veicoli.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online