Coronavirus, cominciata distribuzione delle mascherine. Due gratis per ogni famiglia

NAPOLI – E’ cominciata la distribuzione alle farmacie della regione delle prime 500.000 mascherine acquistate dalla Regione Campania. Questo primo blocco, come da protocollo con Federfarma e Assofarma, sarà distribuito prioritariamente alle fasce deboli partendo dall’esenzione ticket, alle persone anziane, e a quelle che hanno terminato la quarantena. Dall’inizio della settimana prossima poi, le mascherine saranno distribuite a tutte le 1.800 farmacie della Campania e, progressivamente, ai medici di famiglia, e quindi alle famiglie campane prima di renderne obbligatorio l’uso per tutti, all’esterno delle abitazioni, in vista dell’imminente Fase 2. La Regione, che ne acquisterà tre milioni, ha già avuto la disponibilità da Poste Italiane alla consegna diretta delle mascherine nelle prossime settimane. 

MASCHERINE GRATIS PER LE FAMIGLIE – “Saranno distribuite entro il 3 maggio gratuitamente 3 milioni di mascherine per tutte le famiglie, due per ogni nucleo. Lo ha annunciato in diretta facebook il presidente Vincenzo De Luca. Dopo l’utilizzo delle protezioni sarà obbligatorio.  Poi successivamente saranno anche messe in vendita (anche in supermercati e tabaccherie) anche altre mascherine alla metà del costo di produzione per evitare costi di accaparramento.

“SE LOMBARDIA RIAPRE, LA CAMPANIA CHIUDE” – C’è “chi preme per affrettare la ripresa di tutto ma dobbiamo avere grande senso di responsabilità”. ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania. “Se dovessimo avere corse in avanti in regioni dove c’è il contagio così forte, la Campania chiuderà i suoi confini. Faremo una ordinanza per vietare l’ingresso dei cittadini provenienti da quelle regioni”, ha proseguito De Luca. Il piano di ripresa in Campania “dovrà essere accompagnato da un piano di sicurezza sanitaria”. Ha detto il presidente della Regione De Luca parlando dell’emergenza Coronavirus. De Luca ha parlato di “una ripresa graduale. In queste ore stiamo iniziando il confronto con le categorie produttive ed economiche ma stiamo lavorando per dare un protocollo di sicurezza per non dover poi richiudere”. “Abbiamo dimostrato di essere un modello di efficienza amministrativa, di capacita’ operativa e concretezza. Se continueremo cosi’ probabilmente la Campania sarà la prima d’Italia a uscire dal tunnel”, ha affermato in una diretta Facebook il governatore.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online