Ambiente, sequestrati 12 depuratori tra Benevento e provincia: 33 indagati

BENEVENTO – Dalle prime ore della mattinata i carabinieri del Gruppo Tutela Ambiente di Napoli stanno dando esecuzione al decreto emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari di Benevento, all’esito di un’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Benevento, con il quale è stato disposto il sequestro preventivo di 12 depuratori di Benevento e provincia, e a numerosi decreti di perquisizione emessi dal pubblico ministero a carico degli indagati. Inquinamento ambientale, frode nelle pubbliche forniture, truffa, favoreggiamento personale, gestione illecita di rifiuti, scarichi di acque reflue senza autorizzazione, abuso d’ufficio e falso sono i reati ipotizzati dalla Procura della Repubblica di Benevento nei confronti di 33 indagati. Le indagini hanno documentato la compromissione dei corsi d’acqua dell’area beneventana dovuti agli scarichi dei depuratori di numerosi Comuni del territorio sannita ed il conseguente grave inquinamento ambientale. I carabinieri del Noedi Napoli sono coadiuvati dai carabinieri del gruppo Forestale di Benevento – Nipaf  e dai  carabinieri dell’Arma beneventana.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online