Caserta, trovato Tegu Argentino in un box: rettile ferito e abbandonato

CASERTA – I militari del nucleo Cites di Napoli, in seguito ad una segnalazione giunta dalla centrale operativa, hanno  sequestrato un rettile identificato come apparente alla specie denominata Tegu Argentino (Tupinabis Merinae), rivenuto nelle vicinanze di un condominio ubicato nell’agro del comune di Caserta. La segnalazione era giunta da alcuni cittadini, spaventati, che avevano avvistato l’esemplare, sicuramente abbandonato in quanto detenuto in modo non lecito, nei pressi di alcuni box siti in un condominio. Si tratta di un sauro non autoctono ma proveniente dal Sud America,  potenzialmente a rischio di estinzione infatti e’ tutelato sia da leggi nazionali che da convenzioni internazionali (Cites). L’esemplare non è inserito nell’elenco del decreto del Ministero dell’Ambiente  del 19.04.1996, nel quale vengono annoverati gli esemplari considerati pericolosi per la pubblica incolumità e per i quali e’ vietata la detenzione, ma se sottoposto a particolari condizioni di stress può manifestare aspetti di aggressività nei confronti dell’uomo. E’ il caso di segnalare che la gestione di questo sauro in ambito domestico richiede competenze e professionalità in quanto lo stesso può superare 1,50 metri di lunghezza e  giungere a pesare oltre 5 chilogrammi. L’esemplare, catturato dai militari del nucleo Cites  con la collaborazione di un medico veterinario nominato  ausiliario di polizia giudiziaria, evidenziava gravi patologie ed alcune ferite agli arti e pertanto veniva prontamente affidato a struttura autorizzata. Le indagini per risalire ai colpevoli dell’abbandono e/o detenzione illegale dell’animale sono tuttora in corso.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online