Nola, Minieri chiude la crisi dopo 20 giorni: ritira dimissioni, ci sarà una nuova giunta

NOLA  (nl) – La notte dei consigli. E’ stato raggiunto in extremis questa notte l’accordo tra il sindaco di Nola Gaetano Minieri e i partiti di maggioranza (Uniti per Nola, Nola Democratica, Più Nola, Nola 801). Una nuova giunta per poter rilanciare il progetto nato un anno fa. Il primo cittadino ha ritirato questa mattina le dimissioni (erano state protocollate il 12 maggio). Tra i nomi in lizza Ferdinando Giampietro, Angelo Siano, Francesca Giglio, Francesco Pizzella, Berenice Candela Ruggiero Iovino, Salvatore Notaro, Vincenzo Iovino e Raffaele Giugliano. L’esecutivo sarà presentato alla città nella prossima seduta di consiglio comunale dove si voterà il bilancio: in quella occasione sarà cambiato anche il presidente del civico consesso.

 

“RINNOVATO ENTUSIASMO” – “Le strategie e il linguaggio politichese non mi appartengono e quando ho presentato le dimissioni da sindaco di Nola non pensavo di voler tornare sui miei passi. Ma la solidarietà dei tanti miei concittadini, la confermata lealtà delle forze politiche che mi hanno sostenuto e la consapevolezza di non dover tradire la fiducia di chi ha creduto e crede nelle possibilità di un nuovo percorso sociale, di sviluppo e politica per la nostra Nola, mi hanno convinto a ripartire con rinnovato entusiasmo”.  Abbiamo di fronte una stagione che non ammette errori – dice ancora il primo cittadino Minieri – possiamo dare un senso ed una svolta al futuro di Nola. È un obiettivo ambizioso ma che sono pronto a perseguire con il contributo di tutti e di ciascuno, con l’onere e l’orgoglio di essere il sindaco di tutti i nolani”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online