Casamarciano, riapre la biblioteca comunale: catalogati oltre tremila volumi

Da lunedì 3 agosto, dopo oltre un mese di chiusura, riapre al pubblico la Biblioteca comunale di Casamarciano in piazza Umberto I, riattivando i servizi di prestito, consultazione e riconsegna.  Lo stop fu reso necessario per consentire ai volontari del servizio civile le operazioni di catalogazione degli oltre tremila volumi presenti all’interno. Un progetto voluto dagli assessori alla cultura ed alle politiche giovanili, rispettivamente Carmela de Stefano ed Angelo Piscitelli e coordinato dal dipendente comunale Michele Esposito per favorire l’utenza nell’individuazione dei testi da consultare. “Ne è venuto fuori un lavoro eccezionale – dichiara Angelo Piscitelli – non solo in termini di proposte letterarie. Diversi sono infatti i testi di autori locali che consiglio vivamente di leggere per conoscere particolari ed aneddoti sulla storia della comunità. Facciamo in modo che questo luogo diventi punto di riferimento per i ragazzi incoraggiandoli alla letteratura”. “È la cultura lo strumento principale per l’affermazione della conoscenza, soprattutto nei giovani – aggiunge l’assessore Carmela de Stefano – Il nostro sarà un impegno costante volto alla promozione di iniziative che rafforzino nei ragazzi la consapevolezza del valore della lettura e negli adulti l’opportunità di continuare ad alimentare il proprio sapere. Torniamo tutti in biblioteca e godiamoci una sana lettura”. Per la riattivazione del servizio, sono state previste tutte le misure in linea con la normativa vigente in merito al contrasto e al contenimento della pandemia da Covid, al fine di garantire la sicurezza degli utenti e degli operatori.
Si potrà dunque accedere nei locali della sede, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12.30 muniti di mascherina rispettando il distanziamento sociale.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online