Terzigno, scoperto opificio tessile fuorilegge con 9 persone in nero: scatta il sequestro

I militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale di Napoli, nell’ambito del servizio mirato al controllo ambientale nel Comune di Terzigno, hanno effettuato un accesso ispettivo presso un’attività non censita, dove è stata riscontrata la totale assenza  di titoli autorizzativi . L’area oggetto del controllo era adibita ad opifici: è stata scoperta la presenza di 4 corpi di fabbrica tutti di civile abitazione ma trasformati in laboratori tessili. All’interno degli immobili i militari hanno accertato la presenza di  9  lavoratori tutti di nazionalità cinese. L’attività, totalmente a nero, veniva gestita da  3 persone della Repubblica Popolare Cinese; all’interno  sono stati ritrovati i resti dello  smaltimento illecito  dei  rifiuti proveniente dal settore tessile e l’ assenza delle norme sulla tutela dei  lavoratori. I militari hanno effettuato il sequestro penale delle attrezzature presenti nei vari immobili  sul quale  erano stoccati anche rifiuti tessili.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online