Test di ammissione a Medicina a Roma, studenti del Nolano ammassati e senza distanziamento

Ammassati in fila senza distanziamento (e senza controlli) per inseguire un sogno. È così che si sono ritrovati stamattina alla Fiera di Roma oltre 5000 giovani studenti provenienti da tutta Italia per sostenere i test di ammissione al corso di laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università Campus Bio-Medico della capitale. Fin dalle prime ore del mattino i candidati (tantissimi i partecipanti provenienti dal Nolano, accompagnati anche dai genitori) sono stati lasciati in fila sotto al sole e senza alcun rispetto per le misure di distanziamento sociale per il Covid 19. Svariate le chiamate alle forze dell’ordine proprio da parte dei genitori per richiamare l’attenzione su una situazione potenzialmente pericolosa per la salute di tutti, ma a parte i vigili che si occupano della viabilità, non è arrivato nessuno. Una volta all’interno del padiglione, i ragazzi hanno atteso lungamente in piedi in una sala prima di poter accedere poi nell’aula dove sostenere l’esame. Tutto questo, unito alle temperature torride della giornata, non aiuta i giovani candidati a trovare la giusta concentrazione per misurarsi nella prova di ammissione per poco più di 100 posti disponibili. A contribuire all’eccessivo affollamento e assembramento della Fiera anche la preselezione in concomitanza per Allievi Ufficiali Accademia Guardia di Finanza presso un altro padiglione della struttura.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online