epilatore elettrico

Come scegliere l’epilatore elettrico

I peli superflui sono un inestetismo tra i più odiati. Non importa che siano chiari o scuri: quello che conta è eliminarli. Si può ricorrere alla lametta, metodo oggettivamente veloce ma con un problema non indifferente: il fatto che i peli ricrescono più forti.

La ceretta non porta a queste conseguenze ma è molto dolorosa e, nei casi di pelle sensibile, può provocare delle forti irritazioni. I problemi si risolvono con l’epilatore elettrico, uno strumento sempre più popolare che si può trovare sia nei negozi fisici, sia su e-commerce di successo come Cose Migliori.

Se ti stai chiedendo come scegliere l’epilatore più adatto alle tue esigenze, nelle prossime righe di questo articolo puoi trovare alcuni consigli, una piccola guida all’acquisto che speriamo possa esserti utile.

Il miglior compromesso qualità-prezzo

Come in tutti i casi, anche in quello dell’epilatore è normale ricercare il miglior compromesso qualità-prezzo. Tra i riferimenti più utili al proposito rientrano i modelli caratterizzati dalla presenza di testine integrate. Grazie ad esse, è possibile sia epilare, sia procedere alla rasatura. Conosciuti come epilatori a doppia azione, costano poco e sono in grado di garantire delle performance ottimali.

Detto questo, nel momento in cui si decide di acquistare un epilatore è importante soffermarsi sulle caratteristiche della testina. La principale peculiarità di questa parte dell’epilatore riguarda le pinzette, che hanno una funzione molto simile a quella della ceretta. L’unica differenza riguarda il fatto che procedono in maniera meno traumatica.

Nel momento in cui si guarda il numero di pinzette, è importante fare presente che più è basso, meno è invasivo l’impatto con la pelle. Per chi ha pochi peli o alterna l’utilizzo del depilatore con altri metodi di depilazione, si tratta della soluzione perfetta.

Diverso è ovviamente il caso della testina con un alto numero di pinzette. In questo frangente, l’impatto sarà oggettivamente più invasivo, ma le performance decisamente migliori.

Gli accessori

Una parentesi da aprire per forza di cose quando si parla di guida all’acquisto dell’epilatore riguarda gli accessori che, per ovvi motivi, incidono tantissimo sul prezzo finale del prodotto.

Quali sono gli accessori che si possono trovare nella confezione di un epilatore? Ecco i principali:

  • Testina rasoio: grazie ad essa, come già ricordato nel paragrafo precedente, è possibile procedere alla rasatura e non all’epilazione. Tra i motivi per cui si può ricorrere alla rasatura invece che all’epilazione troviamo il minor fastidio che la prima modalità di eliminazione dei peli comporta.
  • Pettine: particolarmente utile per le zone in cui la pelle è sensibile, permette di procedere a una riduzione iniziale della lunghezza dei peli in modo da preparare nel migliore dei modi l’epilazione vera e propria. L’utilizzo del pettine è particolarmente consigliato per zone del corpo come il pube.
  • Testine per zone delicate: eccoci a parlare di accessori che rendono l’epilatore estremamente completo. Queste testine, infatti, sono adatte a zone del corpo come il viso e l’area bikini. Tra le sue principali caratteristiche troviamo il fatto di estirpare un numero di peli ridotto, con ovvia diminuzione del fastidio.
  • Riduttori: grazie a queste maschere da apporre sull’epilatore, è possibile ottimizzare la precisione dell’area trattata.

Conclusioni

Si potrebbe andare avanti ancora molto a parlare dei criteri da considerare quando si deve scegliere l’epilatore perfetto. In questo novero è possibile includere il focus su modelli wet & dry, grazie ai quali è possibile procedere all’epilazione anche sotto la doccia. In questi frangenti, è opportuno optare per un modello cordless che, in quanto privo di fili, può essere utilizzato in maniera più agevole e soprattutto sicura.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online