Coronavirus: in zona rossa si può fare la spesa fuori dal Comune se si risparmia

Novità di rilievo sugli spostamenti nelle zone rosse e anche in quelle arancioni: il Governo italiano ha modificato sul proprio sito nella sezione delle Faq, cioè le risposte alle domande frequenti dei cittadini sulle regole, precisando che i residenti in un Comune possono spostarsi per fare la spesa in altro Comune per motivi economici cioè se c’è maggiore convenienza.

Alla domanda: Posso fare la spesa in un comune diverso da quello in cui abito?

Ecco la risposta del Governo: “Gli spostamenti verso Comuni diversi da quello in cui si abita sono vietati, salvo che per specifiche esigenze o necessità.  Fare la spesa rientra sempre fra le cause giustificative degli spostamenti. Laddove quindi il proprio Comune non disponga di punti vendita o nel caso in cui un Comune contiguo al proprio presenti una disponibilità, anche in termini di maggiore convenienza economica, di punti vendita necessari alle proprie esigenze, lo spostamento è consentito, entro tali limiti, che dovranno essere autocertificati”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online