Irpinia, contromano per tre chilometri sul raccordo autostradale: 82enne finisce nei guai

Ha imboccato contromano il raccordo autostradale Salerno Avellino, percorrendolo per circa 3 chilometri: una condotta pericolosissima e che avrebbe potuto avere conseguenze drammatiche per il veicolo coinvolto e per tutto il traffico presente in quel momento. Ad evitare il peggio sono stati gli agenti della polizia stradale di Avellino, coordinati dal vice questore aggiunto Alfredo Petriccione, che sono intervenuti riuscendo a bloccare il veicolo, condotto da un’anziana della provincia irpina. In base a quanto ricostruito, l’82enne ha fatto regolarmente ingresso dallo svincolo di Solofra in direzione Avellino salvo poi, dopo essersi accorta dell’errore, fare immediatamente un’inversione di marcia ad U per dirigersi verso Salerno. Fortunatamente in quel momento si è trovata a transitare la pattuglia della Polstrada avellinese che è così riuscita a bloccare prontamente il veicolo contromano, evitando tragiche conseguenze visto anche il traffico piuttosto intenso in quel momento presente. Pesanti le sanzioni comminate alla conducente: oltre ad un verbale di circa 2000 euro anche la revoca della patente di guida (che, trascorso un termine minimo di due anni, potrà essere nuovamente conseguita) ed il fermo del veicolo per 3 mesi. Il fenomeno della guida contromano in autostrada non è purtroppo così infrequente ed è spesso determinato da distrazione, soprattutto nell’imboccare gli svincoli, le rampe di ingresso/uscita, ovvero nel ripartire dalle aree di servizio dopo aver effettuato una sosta.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online