Troppi contagi covid, il primo cittadino “chiude” Casamarciano: “Ora basta”

Casamarciano “chiude” per coronavirus. Nuove misure restrittive disposte nel piccolo comune dell’agro nolano guidato dal sindaco Carmela De Stefano, risultata positiva al virus una settimana fa, e dove attualmente si registrano 44 contagiati e 18 guariti. Numeri che hanno indotto l’amministrazione comunale a prendere provvedimenti ulteriormente stringenti per contenere la diffusione del contagio da covid19. Fino al 3 dicembre è vietato l’accesso ai pubblici uffici, fatta eccezione per le urgenze, e comunque sempre previa prenotazione. Stop anche alla sosta nelle aree verdi (dove si creano i maggiori assembramenti) e alla circolazione, anche pedonale, in via Domenico Vaccaro e via Santa Maria.  Multe salate per i trasgressori.  “Non possiamo più permetterci atteggiamenti di lassismo e comportamenti irresponsabili che minano l’incolumità di tutti – dichiara il sindaco Carmela De Stefano – Chi sbaglia paga. Non voglio più vedere ragazzi che girano per il paese incuranti del pericolo che corrono e che portano anche nelle loro case, con il rischio di contagiare i familiari. Adesso basta”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online