Coronavirus, a Nola arrivano i “tamponi sospesi”

Circa duecento tamponi sospesi, dunque gratuiti, quelli effettuati nei primi due giorni della terza tappa dello screening gratuito promossa da Sa.dis.a (Sanità, Diritti in Salute) in collaborazione con la Clinica Mediterranea e l’Associazione Uniti nel cuore e che vede la suggestiva scenografia del Duomo di Napoli, offerta dal cardinale Crescenzio Sepe e dall’Arcidiocesi di Napoli, che ha sposato l’iniziativa condividendone lo spirito. Nei prossimi giorni, poi, il tour campano del Tampone sospeso, farà anche tappa a Nola, grazie alla collaborazione con Giuseppe Sommese (presidente della I commissione della Regione Campania) e la Diocesi di Nola. L’appuntamento è per martedì 15 e mercoledì 16 dicembre (dalle ore 8.30 alle ore 17.30) e giovedì 17 (dalle ore 8.30 alle ore 15) presso la chiesa dell’Immacolata -piazza Immacolata (di fronte ex piazza dArmi). Tutti i tamponi sospesi saranno donati da Giuseppe Sommese, tra i più giovani consiglieri regionali della Campania che ha deciso in questo momento delicato per la sua comunità di devolvere parte della sua indennità di consigliere regionale in questa causa benefica. “ In una situazione enormemente complessa come quella che stiamo vivendo, – spiega Sommese- le istituzioni hanno il compito di svolgere un ruolo soprattutto sociale e di tutela dei cittadini. Per questo motivo ho deciso di portare l’iniziativa del Tampone Sospeso nella mia comunità per promuovere uno screening di massa prima delle festività Natalizie, con l’obiettivo di contribuire con un gesto simbolico a dare un segnale concreto di vicinanza a chi ne ha più bisogno”. L’iniziativa benefica si svolge anche grazie al supporto della Diocesi di Nola (i locali sono stati messi a disposizione dal vescovo di Nola Francesco Marino). Per effettuare la prenotazione basterà chiamare il numero 0811933197 – 3792151320 o collegarsi al sito www.sadisa.it.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online