San Vitaliano, nasce nuovo liceo artistico: 6 classi e 150 alunni

Un istituto appena arrivato che già conta oltre centocinquanta alunni e sei classi al momento attivate. E’ il liceo “Cristoforo Colombo”, presente da anni sul territorio comunale di Marigliano e dallo scorso settembre operativo anche a San Vitaliano con l’indirizzo artistico. Un progetto fortemente voluto dalla dirigente scolastica Nicoletta Albano e che nell’amministrazione comunale ha trovato fin da subito piena disponibilità. In mattinata la visita ufficiale alla sede degli amministratori locali con il sindaco Pasquale Raimo accompagnato dagli assessori alla cultura e alla pubblica istruzione Ivana Mascia e ai lavori pubblici Luigi Russo.  “È un nuovo inizio per tutti noi – dichiara l’assessore Ivana Mascia – soprattutto per i ragazzi che dopo tanti mesi di didattica a distanza, finalmente, sono tornati in presenza e lo hanno fatto in una scuola nuova. Stamattina abbiamo consegnato loro un bene prezioso con la raccomandazione di custodirlo gelosamente, sempre nel rispetto delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria. Una data storica per la piccola comunità di San Vitaliano che – continua Ivana Mascia  – per la prima volta ospita una scuola secondaria di secondo grado e che qualifica un progetto nel quale ho sempre creduto fin dal lontano gennaio 2019”. “San Vitaliano è un paese  che guarda lontano, nonostante i tempi non facili in cui stiamo vivendo – aggiunge il sindaco Pasquale Raimo – Avremmo voluto, già dallo scorso settembre, dare ampio risalto e la giusta attenzione al nuovo plesso ma la situazione sanitaria non ci ha permesso di organizzare eventi. Purtroppo la scuola sta vivendo un periodo particolarmente difficile e solo grazie a dirigenti e personale competente si sta garantendo il diritto allo studio in modo esemplare”. “Una realtà nuova, dinamica e creativa in cui i giovani sapranno riconoscersi ed esprimere il loro talento – aggiunge la dirigente Nicoletta Albano – In un momento storico delicato come questo, investire sull’offerta formativa è un dovere nei confronti dei nostri ragazzi a cui affidiamo il futuro delle comunità. Abbiamo ricevuto già una buona risposta dalla platea e sino certa che questi numeri sono destinati a crescere visto l’interesse che l’indirizzo artistico ha suscitato”.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online