Calendario Studentesse, la nolana Alessandra Mauro tra le semifinaliste

NOLA – Dalle formule di biologia e medicina dell’università internazionale di Roma alle passerelle di alta moda. È il percorso intrapreso dalla giovane nolana Alessandra Mauro, 20 anni ma già con le idee ben chiare e tanti sogni nel cassetto. Studentessa di uno degli atenei più prestigiosi della Capitale, Alessandra da circa tre anni ha intrapreso la carriera di modella distinguendosi per eleganza e portamento. Complice anche gli oltre dieci anni di danza classica alle spalle, ben presto la bella ventenne si è fatta notare dalle agenzie di moda. Il debutto con il “calendario di Sorbillo” a cui sono seguite sfilate e servizi fotografici fino ad arrivare oggi al “calendario delle studentesse”, importante concorso social riservato alle giovani studenti di cui è partner la Camera di commercio di Napoli.  Alessandra si è piazzata tra le prime quattro supportata dal brand “Polvere di Stelle” e venerdì 30 aprile, gareggerà per conquistare la finale. La piattaforma per votare è Instagram. Bisogna cliccare sulla pagina del concorso (il calendario delle studentesse) e mettere il like alla sua foto (team Virgo), anche all’interno della storia. Il via è previsto alle 11 venerdì 30 aprile fino alle 11 di sabato 1.  Ventiquattro ore a disposizione che serviranno ad Alessandra per raggiungere il podio. “Un sogno che si avvera nato per caso e che oggi è diventato la mia più grande passione – dichiara Alessandra – Ho sempre puntato tutto sullo studio che porto avanti con dedizione ed impegno ma, come tutte le ragazze della mia età, non disdegno quella sana leggerezza che fa bene al cuore e al cervello. Non mi aspettavo di arrivare in semifinale e se è successo devo ringraziare principalmente la mia città, Nola, che ha creduto in me votandomi. Sono veramente lusingata da tutto ciò e mi auguro di non deludere le aspettative, certa del grande affetto che mi circonda. Spero di arrivare in finale – aggiunge Alessandra – e di rappresentare al meglio Nola e tutta l’area nolana a cui chiedo di continuare a sostenermi”.
Print Friendly, PDF & Email



Utenti online