auchan

Nola, gli 88 lavoratori ex Auchan ancora in bilico: slitta ancora apertura

NOLA (Nello Lauro) – Ancora niente di fatto. I lavoratori dell’ex Auchan che si trovava nel Vulcano Buono Nola restano in attesa dopo la chiusura avvenuta lo scorso 30 dicembre. Dopo un iniziale ottimismo la situazione si è molto complicata. Alleanza 3.0 con una nota ufficiale ha dichiarato che per il punto vendita di Nola non ci sarà la concessione del marchio, quindi ad oggi non si potrà aprire sotto il marchio Coop.  Questo ha provocato l’ennesima forte preoccupazione per gli 88 lavoratori dell’ormai ex Auchan passati alle dipendenze di Gdm e ai quali era stata prospettata l’apertura entro questo mese di maggio. Stesso destino per i colleghi di Giugliano.  “Ad oggi – dice Pietro Menna della Rsa – questa è la più grande vertenza campana con circa 212 famiglie coinvolte più l’indotto. Abbiamo chiesto immediatamente un intervento della giunta regionale, dell’assessore Marchiello e del presidente De Luca, e vista l’importanza della vertenza anche del Mise.  In un territorio martoriato come la provincia di Napoli, soprattutto l’area nolana, non si può permettere la perdita di 88 posti di lavoro, famiglie monoreddito per lo più part-time. Al momento i lavoratori di Nola si trovano in cassa integrazione in deroga Covid e ad oggi non ricevono la stessa per i ritardi Inps da 3 mesi con le difficoltà che si possano immaginare” conclude Menna.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online