salute orale

Salute orale, i trattamenti più innovativi

Se c’è un campo della medicina che, negli ultimi anni, è stato interessato da innovazioni importanti, questo è l’ortodonzia. La salute orale è per fortuna al centro dell’attenzione di un numero sempre più alto di persone, che si informano su branche come la pedodonzia e l’ortodonzia estetica. C’è anche chi, con lo scopo di risparmiare tempo e traumatismi, si chiede come avere i denti fissi in giornata a Cuneo o in altre città (l’implantologia a carico immediato è molto richiesta).

Se sei qui, significa che ti interessa sapere qualcosa di più in merito alle soluzioni più innovative relative alla salute orale. Perfetto! Non devi fare altro che proseguire nella lettura di questo articolo, dove abbiamo raccolto alcune preziose informazioni sul tema.

Invisalign

Come altri universi della medicina, anche l’ortodonzia è sempre più orientata verso l’assenza di invasività. A dimostrazione di ciò è possibile citare la popolarità di trattamenti come Invisalign. Per tanti anni, le persone che si rendevano conto di avere problemi ai denti erano titubanti al pensiero di risolvere la situazione per la paura di dover indossare apparecchi particolarmente evidenti (e anche fastidiosi).

Questo non è più un problema da quando, nella pratica quotidiana dei dentisti, è stato introdotto il trattamento noto come Invisalign. Di cosa si tratta di preciso? Di un apparecchio rimovibile che si contraddistingue per il ricorso a diverse mascherine realizzate in polimero.

I vantaggi, oltre all’invasività nulla e all’assenza di traumatismi, sono anche di natura estetica. Nel momento in cui si indossa Invisalign, infatti, si utilizza una mascherina trasparente, che non provoca quindi alcun imbarazzo nella vita sociale e intima. Da non dimenticare è anche la possibilità di risparmiare sui controlli grazie al fatto che il cambio di mascherina è effettuabile in maniera autonoma.

La rivoluzione 3D

Un’altra innovazione degna di nota relativa alla salute orale riguarda uno step che, fino a qualche anno fa, non era certo piacevole per il paziente. Di cosa stiamo parlando? Della presa delle impronte dentali che, come ben si sa, rappresenta una fase preliminare all’esecuzione di qualsiasi trattamento correttivo.

Oggi come oggi, l’ utilizzo della pasta da impronte non è più l’unica opzione. Grazie a speciali scanner 3D, infatti, è possibile rilevare le caratteristiche delle arcate dentali e, in pochi minuti, restituirle a un software che ricostruisce l’impronta. Zero traumatismi per il paziente e la possibilità, per il professionista, di avere davanti un risultato con un bassissimo margine di errore.

Faccette ultra sottili

Le faccette dentali costituiscono uno dei principali punti di riferimento dell’ortodonzia estetica. Considerate delle vere e proprie ancore di “salvezza sociale” per chi ha i denti particolarmente rovinati e si sente in imbarazzo al pensiero di sorridere in contesti di lavoro o quando conosce una persona nuova, oggi come oggi sono sempre più sottili.

Il materiale preferito è la ceramica, capace di ricordare come nessuno le vere caratteristiche dello smalto del dente. Realizzate tenendo conto dei massimi standard di qualità, sono estremamente precise e, nella maggior parte dei casi, possono essere applicate in poche sedute, con ovvi vantaggi economici. Facciamo altresì presente la possibilità di prenderle in considerazione anche in caso di problematiche croniche, come per esempio il bruxismo.

Concludiamo rammentando che, nel momento in cui si decide di affidarsi a chi mette in primo piano queste innovazioni, è opportuno diffidare delle offerte a basso prezzo. Dietro a ogni trattamento, infatti, ci sono formazione, sicurezza degli ambienti e studio specifico delle esigenze e delle problematiche di ogni singolo paziente. Tutto questo ha un peso dal punto di vista economico, che deve essere visto da chi si cura come un investimento sulla propria salute.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online