Brusciano, rifiuti e odore nauseabondo: sequestrato tratto alveo Regi Lagni

E’ stato sequestrato ieri dai militari della stazione carabinieri Forestale di Marigliano, nell’ambito di attività dedita al controllo degli affluenti (alvei) dei Regi Lagni, un tratto di circa 200 metri di canale, totalmente ostruito di rifiuti alla località Scipione/Campagna nel comune di Brusciano.

I rifiuti rinvenuti risultavano essere di qualsivoglia tipologia: speciali, pericolosi e non, si notavano difatti: rifiuti agricoli, imballaggi in polistirolo, imballaggi in plastica contenenti fitofarmaci (prodotti pericolosi e nocivi), rifiuti combusti, fusti vuoti in ferro, plastiche e pedane in legno. I rifiuti erano rinvenuti in totale stato di abbandono, giacevano miscelati tra loro nonché miscelati tra i vari rovi, segno di una mancanza di manutenzione dell’alveo, lo scorrimento delle acque, nel tratto di alveo di 200 metri esaminato, rinvenuto al momento totalmente asciutto, risultava essere interrotto dalla presenza dei rifiuti pertanto, in caso di forti precipitazioni meteoriche le acque, a contatto con i rifiuti presenti nell’alveo, potrebbero tracimare andando ad invadere i campi coltivati siti nelle immediatezze dell’alveo con il serio rischio di compromissione della matrice ambientale e del raccolto effettuato dai contadini. Nell’aria si respirava un odore nauseabondo dovuto alla putrescenza dei rifiuti. I militari hanno sequestrato il tratto esaminato riscontrando l’ipotesi di reato di smaltimento illecito di rifiuti, discarica abusiva, miscelazione dei rifiuti e combustione illecita di rifiuti. L’alveo controllato è un affluente del lagno vecchio che si estende nelle campagne tra Acerra e Marcianise.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online