Cicciano, Consiglio di Stato sospende permesso a costruire nell’ex pastificio Russo

CICCIANO (Nello Lauro) – Nuova puntata nella vicenda dell’ex Pastificio Russo a Cicciano. La quarta sezione del Consiglio di Stato (presidente Greco) ha accolto il ricorso di un gruppo di  residenti e di un’associazione e ha sospeso il permesso a costruire rilasciato, ad agosto del 2020, dal Comune di Cicciano alla Nusco Residential Park per la realizzazione di un complesso edilizio da oltre 100 appartamenti nell’area dove sorgeva l’opificio. Tutto questo in attesa della “fissazione dell’udienza pubblica per la trattazione della causa nel merito” scrivono  i giudici nell’ordinanza pubblicata il 18 giugno.  La seconda sezione del Tar, a marzo, aveva dichiarato inammissibile (per decorrenza dei termini) il ricorso che vuole l’annullamento della licenza concessa dal Comune di Cicciano alla società Nusco (e della allegata convenzione stipulata il 31 luglio 2020), ma nel secondo grado di giudizio la situazione è cambiata. “Rilevato – si legge nella sentenza – che la domanda cautelare risulta fornita del necessario requisito del periculum in mora (situazione in cui un ritardo di un adempimento di una qualche prestazione rappresenterebbe un pericolo per una delle parti in causa) poiché  res adhuc integra (essendo la questione non ancora compromessa o decisa) occorre mantenere immutata la situazione di fatto nelle more della decisione della causa nel merito, onde evitare che nel medio termine possa darsi corso ai lavori”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online