Come si cucina il baccalà in Italia

Come si cucina il baccalà il Italia? Il baccalà è un merluzzo conservato sottosale che da nord a sud è molto apprezzato per il suo sapore, la consistenza e le tante ricette che si possono preparare.

Il baccalà in Italia è arrivato grazie ai mercanti che viaggiando dal Nord Europa fino alle coste italiane portarono questa prelibatezza, insieme a un’altra che prende di stoccafisso, ossia merluzzo essiccato al sole.

Spesso il termine baccalà e stoccafisso anche in Italia vengono confusi tra loro. Si indicano ricette che si preparano con lo stoccafisso con il nome di baccalà.

Naturalmente, non ti devi preoccupare perché sono tutte prelibate e in alcune occasioni è possibile sostituire il baccalà e lo stoccafisso tra loro, anche se il sapore è leggermente diverso.

Ma scopriamo insieme quali sono le ricette migliori e come si cucina il baccalà in Italia.

Stoccafisso o Baccalà: la ricetta alla vicentina

Stoccafisso o Baccalà? Come abbiamo visto questi due ingredienti si confondono tra loro. Ad esempio, il baccalà alla vicentina ricetta veloce e golosa, viene preparata con lo stoccafisso.

Per preparare il baccalà alla vicentina bastano pochi e semplici ingredienti tra i quali la cipolla, il latte, il prezzemolo, olio d’oliva, 2 sarde sottosale e del grana padano grattugiato.

La ricetta che viene fuori è gustosa e prelibata. Se vuoi avvertire un sapore più intenso puoi usare lo stoccafisso, se invece preferisci un sapore più delicato puoi usare il baccalà.

Baccalà fritto: una prelibatezza

Una ricetta molto amata soprattutto nel Sud Italia è il Baccalà Fritto! Nelle regioni del Sud Italia quando si parla di baccalà la prima ricetta che viene in mente è proprio: fritto. Tradizionalmente si prepara fritto in pastella oppure con un po’ di farina.

I meno tradizionalisti, lo preparano anche friggendolo all’interno di una pastella fatta con la birra. Il baccalà fritto è un secondo davvero delizioso da provare almeno una volta nella vita. Quando senti odore di baccalà fritto la prima cosa che viene in mente è il Natale. Perché è proprio questo il periodo in cui si prepara il baccalà fritto!

Baccalà con pomodorini e patate al forno

Un’altra ricetta che devi assolutamente provare è sicuramente il baccalà al forno con le patate e i pomodorini.

Questa ricetta è semplice e permette di esaltare al meglio il sapore del baccalà. Naturalmente, come per tutte le ricette con questo peculiare merluzzo, è necessario farlo dissalare al meglio per almeno 3 giorni o anche 4.

In questo modo non solo si reidrata la carne del merluzzo ma si elimina anche il sale in eccesso.

Per preparare il baccalà al forno, basterà prendere una teglia dopo di ché dovrai fare un letto di patate tagliate sottili, adagiare i pezzi di baccalà, mettere i pomodorini conditi, e infine, le altre patate. In forno per un’ora e mezza la cottura sarà omogenea e il risultato ottimale per tutti i commensali.

Frittelle di baccalà

Le frittelle di baccalà sono un’altra prelibatezza da preparare con questa splendida materia prima. Per realizzare le frittelle di baccalà basterà far dissalare il baccalà e successivamente bisogna togliere la polpa del filetto che si dovrà miscelare con del prezzemolo, aglio, pane ammollato nel latte, sale, pepe. Dopo aver creato un impasto morbido, bisogna iniziare a fare le polpette e infine dovrai friggerle in abbondante olio di semi oppure di olio d’oliva.

Adesso che sai come preparare delle deliziose ricette con il baccalà non ti resta che scegliere la ricetta che ti piace di più e lasciarti deliziare il palato dal gusto incredibile di questi piatti che vengono preparati nel nostro paese.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online