Montoro, litiga con la famiglia e minaccia di lanciarsi nel vuoto: salvato

Litiga con i familiari e minaccia di lanciarsi dal balcone: salvato in extremis dall’arrivo dei carabinieri. È accaduto oggi pomeriggio a Montoro. A seguito di comunicazione al 112, i militari della locale Stazione, unitamente ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile della compagnia di Solofra, sono prontamente intervenuti presso l’abitazione segnalata dove un 40enne, dopo un litigio con i familiari, si era chiuso nella sua camera, minacciando di lanciarsi dal balcone. Solo pochi minuti fa, anche grazie all’intervento di un militare specializzato “negoziatore di 1° livello”, il cui intervento era stato disposto dal comando provinciale di Avellino, i carabinieri sono riusciti a bloccare l’esagitato e a consentire l’esecuzione di un trattamento sanitario obbligatorio formalizzato dal sindaco.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online