Camposano, malato e sfrattato vive in auto con la moglie. Il Comune: “Non ci sono soldi”

CAMPOSANO – Sfrattato, licenziato e malato: è la storia di Michele D’Andrea, 58 anni di Camposano, costretto a vivere e dormire in auto, con la moglie, 56enne, in attesa di in delicato intervento chirurgico. Quando la coppia si è rivolta, per ben due volte, ai Servizi sociali del Comune di Camposano (anche il giorno della vigilia di Natale) si è sentita rispondere: “Non ci sono soldi per pagarvi il fitto di un’abitazione”. Per ora la soluzione è dormire in auto, in posti riparati dal freddo e riservati, per evitare brutte sorprese notturne. Michele racconta la sua storia: “Sono stato sfrattato da casa (in via Provinciale a Camposano) a dicembre, avevo perso il lavoro come autista e non potevo più pagare. Ho chiesto pazienza, ma nulla da fare”. E ora? “Vivo in auto, mia moglie dovrà essere operata ma rinviamo l’intervento perché poi non abbiamo una casa dove fare il post operatorio”. Ecco l’ennesimo dramma umano che arriva dalla città di Camposano.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online