Nola, Pasqua in “rosa” con la colomba della prevenzione

NOLA – Il dolce tipico della tradizione pasquale, la colomba, quest’anno si tinge di rosa per aiutare le donne contro la battaglia del cancro al seno. Portavoce dell’iniziativa è Angela Carbone, presidente dell’associazione “United for life” che, in occasione dell’imminente e dolce ricorrenza, lancia la nuova sfida per raccogliere fondi contro il cancro. Con una donazione minima di venti euro si potrà acquistare una colomba artigianale realizzata dalla pasticceria Gf3 di Nola/Lauro e contribuire ai progetti portati avanti dal sodalizio in sinergia con la Breast Unit dell’ospedale Cardarelli di Napoli.
C’è tempo fino a sabato 16 aprile per ritirare il dolce che è possibile prenotare al numero 3384291139. “Un’occasione per ricordarci dell’importanza della prevenzione che, grazie anche alle donazioni delle tante persone che credono in noi, cerchiamo di tenere sempre accesa – spiega Angela Carbone – Ringrazio la Pro Loco ‘Nola Città d’Arte’ con il suo presidente Giuseppe Bianco per aver aderito al nostro progetto portandolo direttamente nella sede della sua associazione. È la rete che funziona, che alimenta il circuito virtuoso di idee. Se oggi siamo riusciti a realizzare tante iniziative è grazie a quelle persone che, anche con un piccolo contributo, ci aiutano ad aiutare. A Pasqua – conclude – portate il rosa in tavola”. Recentemente l’associazione United for Life ha inaugurato una panchina rosa in piazza Duomo a Nola scegliendo come slogan “Mi fido di te”. L’inaugurazione è stata preceduta da screening senologici gratuiti con i camici bianchi della Breast Unit di Napoli a cui hanno partecipato donne dai 19 ai 78 anni. Oltre duecento, inoltre, i reggiseni post operatori donati nell’ultimo anno alle pazienti del presidio napoletano ed il supporto psicologico tenuto da esperti del settore. Non solo donne, anche solidarietà per i meno fortunati. Lo scorso dicembre l’associazione, anche grazie alla raccolta fondi natalizia, ha donato giocattoli, dolciumi e materiale didattico ai bambini di una casa famiglia dell’agro nolano.
Print Friendly, PDF & Email

TAG


Utenti online