Trappole per gli uccelli nel Parco del Vesuvio: salvata ghiandaia

OTTAVIANO (Nello Lauro – Il Mattino.it) – Trappole letali per gli uccelli in pieno parco nazionale del Vesuvio. Sono quelle sequestrate dai carabinieri forestali di Ottaviano nelle campagne del comune vesuviano durante i controlli predisposti per contrastare il fenomeno del bracconaggio. I militari hanno scoperto, in un fondo abbandonato, due reti per uccellagione ed un richiamo acustico elettromagnetico che riproduceva il verso del rigogolo. La trappola riusciva a coprire una superficie di 400 metri quadrati e proprio in una delle due reti era rimasta intrappolata un esemplare di ghiandaia che è stata strappata a morte certa dal tempestivo intervento dei forestali. Poco dopo il volatile è stato rimesso in libertà, mentre reti e richiamo sono state “sigillate”. I carabinieri forestali sono ora sulle tracce dei bracconieri  che hanno costruito la trappola. Solo poche  settimane fa i forestali di Ottaviano avevano denunciato due fratelli per reati analoghi con la liberazione di diversi uccelli tra cui un esemplare di barbagianni.

 

Print Friendly, PDF & Email

TAG


Utenti online