Avellino, detenuto tenta fuga dal pronto soccorso del “Moscati”

Un detenuto ha tentato la fuga dopo essere stato ricoverato d’urgenza dal Pronto Soccorso dell’ospedale “Moscati” di Avellino. Lo riferisce il segretario regionale della Campania dell’Osapp, Vincenzo Palmieri.

Il detenuto, 53 anni, originario della Campania, era stato ricoverato in seguito ad un forte malore. Sottoposto agli esami del caso, era in attesa in una sala attigua al Pronto Soccorso quando ha tentato di guadagnare l’uscita mescolandosi a pazienti e visitatori.

Tempestivo l’intervento degli agenti di Polizia penitenziaria che lo hanno bloccato prima che facesse perdere le sue tracce. “Da tempo -sottolinea Palmieri- abbiamo segnalato la necessità  di rivedere il sistema di traduzione e piantonamento dei detenuti che devono ricorrere a cure ospedaliere.

Le strutture che come il “Moscati” hanno a disposizione strutture ad hoc per accogliere i detenuti, anche a causa della pandemia le hanno convertite ad altre finalità e non più utilizzate per quelle originarie”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online