Inseguito dai carabinieri sulla Nola-Villa Literno finisce fuori strada e muore

Erano impegnati in un normale servizio di controllo del territorio sulla superstrada statale Nola-Villa Literno i carabinieri della compagnia di Marcianise che oggi hanno inseguito una Croma bianca con a bordo due albanesi, che si è andata a schiantare contro il guard rail.

Alla fine uno dei due stranieri, il 26enne che era alla guida, è deceduto, mentre il connazionale 31enne è fuggito ma dopo poco è stato rintracciato e arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.
L’inseguimento è partito dopo che la pattuglia dell’Arma è stata superata ad alta velocità dalla Croma; i carabinieri hanno segnalato con i fari alla vettura di fermarsi, ma i due albanesi hanno ingranato la marcia; l’inseguimento si è protratto per poco, infatti la Croma ha imboccato lo svincolo per Gricignano d’Aversa percorrendo a tutta velocità  la curva a gomito, e in quel punto l’auto è sbandata finendo contro il guard rail e ribaltandosi.

L’albanese alla guida è morto sul colpo, inutile è stato l’intervento dei vigili del fuoco che lo hanno estratto dalle lamiere contorte. Il compagno si è dileguato, ma è stato catturato. Nell’auto c’era un borsello con i soldi e null’altro di compromettente. Sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri di Marcianise sullo status della Fiat Croma.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online