Acque deviate e avvelenate per irrigare produzioni agricole: denunciata

Ha deviato le acque di una sorgente collegata all’abbeveratoio pubblico per irrigare le sue produzioni agricole. Una imprenditrice di Aquilonia, in provincia di Avellino, è stata denunciata dai carabinieri forestali di Avellino per deviazione e avvelenamento delle acque.

I militari, insieme alla polizia municipale e ai tecnici dell’Arpac, dopo aver riscontrato la colorazione blu-verde dell’acqua presente nella vasca, a causa dell’immissione di verderame, hanno scoperto alla base dell’abbeveratoio un tubo di plastica parzialmente cementato e un laccio di gomma utilizzato per convogliare le acque verso i propri terreni.

L’imprenditrice agricola è stata deferita in stato di libertà alla Procura di Avellino.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online