Giugliano, mancanza di vocazioni: chiude il convento francescano

I frati francescani dopo 400 e più anni hanno deciso di lasciare il convento di Giugliano e la città insorge. A fine agosto gli ultimi tre religiosi che vivono nella struttura di via San Francesco d’Assisi andranno via.

La decisione è stata presa dalla curia provinciale dell’ordine dei frati minori che ha deciso di chiudere, per mancanza di vocazioni, anche altre strutture delle province di Napoli e di Caserta.

A Giugliano, però, la decisione non è stata presa bene dalla popolazione. Dinanzi al convento sono stati affissi degli striscioni e per domani sera è stato promosso un flash mob per invitare i responsabile dell’Ordine a rivedere la decisione.

Il convento francescano è stato edificato oltre 400 anni fa.E negli ultimi 50 anni i frati hanno promosso tantissime iniziative, tra cui anche quella di accogliere, per lo studio, tanti studenti universitari.

Appena si è diffusa la notizia sui social c’è stata una vera e propria levata di scudi. A Giugliano, nel giro di pochi anni, quella dei francescani, è la terza struttura religiosa che chiude i battenti. L’edificio passerebbe nella disponibilità della diocesi di Aversa.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online