Nola, “Vulcano Buono” diventa arena container per eventi e concerti

Nuovo corso per il “Vulcano Buono” di Nola. L’iconica opera di architettura progettata da Renzo Piano si trasforma in una delle più grandi arene di container d’Europa. E’ stata inaugurata, infatti, Eutòpia, un’installazione semi-permanente composta da 48 container navali assemblati destinati alla dismissione, che diventano il fulcro del progetto, trovando una nuova vocazione. Disposti in modo da integrare nell’architettura esistente un “anfiteatro”, danno vita ad uno spazio polifunzionale che unisce cultura, intrattenimento, negozi e servizi, delle dimensioni di piazza Plebiscito a Napoli. Eutòpia ideata e prodotta da Foll.ia.

Il primo show, Wonder, si è tenuto ieri, 13 luglio, e sarà  riprodotto più volte al giorno. Frutto di una collaborazione creativa internazionale che ha messo insieme 20 artisti, Wonder, scritto e diretto da Marco Cisaria e Michela Belli, è un viaggio futuristico che coinvolge il pubblico in un mix sapiente di luci, suoni, immagini.

La Container Arena – Eutòpia non è solo questo: se la parte centrale è destinata a spettacoli ed eventi, gli oltre 1.700 metri quadrati che ne costituiscono il “guscio” sono un museo dinamico di Urban Art dove artisti internazionali e locali, guidati da un filo conduttore comune, si esibiranno nel tempo, sovrapponendo, le proprie opere per sperimentare nuove forme d’arte “sospesa”. Ad inaugurare la parte artistica sono oggi i lavori del duo francese Tito/Mulk, e dello street artist ukraino Alex Maksiov, che hanno realizzato due dipinti ispirati alla ricerca contemporanea di “Meraviglia”. La nuova location ospiterà il concerto di Geolier il 28 luglio alle 21.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online