Palma Campania, la giostra caduta poche ore prima della rimozione

Torna a casa la ragazzina che era ricoverata al Santobono

Il crollo della giostra di ieri sera a Palma Campania è avvenuto poche ore prima della chiusura e del trasferimento dell’impianto. Lo si apprende dal sindaco, Nello Donnarumma: “I giostrai avevano chiesto una proroga che però il Comune non aveva concesso, dal momento che quest’anno non si sarebbero svolti i soliti festeggiamenti per la Madonna delle Grazie”. Dunque stamattina le giostre, allestite una settimana fa, sarebbero state tutte smontate.

L’apertura di un’area giochi in via Querce a Palma Campania è, spiega il sindaco, una vecchissima tradizione locale nel periodo della ricorrenza religiosa, che era stata mantenuta anche quest’anno, pur senza la festa popolare. I giostrai sono più o meno sempre gli stessi, e anche la titolare dell’impianto crollato aveva già  lavorato in passato a Palma. Prima di concedere le autorizzazioni – sottolinea Donnarumma – il Comune “acquisisce una documentazione per ciascun impianto, cominciando dall’ultimo collaudo e dalla polizza assicurativa”.

Materiale che ovviamente aveva presentato anche la responsabile della giostra in questione, e che sarà  al vaglio degli investigatori. Donnarumma preferisce non esprimersi sulla questione delle responsabilità: “Abbiamo piena fiducia negli inquirenti con i quali stiamo collaborando in maniera totale. Ieri sera mi sono recato subito sul posto e ho condiviso lo sgomento dei miei concittadini, poi ho seguito la situazione dei feriti e possiamo tirare almeno un sospiro di sollievo visto che nessuno ha riportato conseguenze gravi. Comunque è stato un episodio molto molto brutto, poteva davvero finire in tragedia”.

Intanto è stata dimessa dall’ospedale pediatrico Santobono di Napoli la 12enne rimasta leggermente ferita ieri sera nel crollo della giostra . I medici, dopo averla trattenuta in osservazione, ne hanno deciso il ritorno a casa dopo aver eseguito vari esami di controllo. La ragazzina era l’unica minorenne coinvolta nel crollo: gli altri feriti, una decina, sono adulti e tutti in buone condizioni.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online