Rifiuti, un carrozziere e un meccanico denunciati a Napoli

Due locali, adibiti rispettivamente ad autocarrozzeria e autofficina, sono stati sequestrati dagli agenti dell’Unità  Operativa di Tutela Ambientale e Investigativa Centrale della Polizia Locale di Napoli.

Due cittadini sono stati denunciati per gestione illecita di rifiuti, deposito incontrollato di rifiuti pericolosi e sversamento sulla pubblica via.

Si tratta di B.A., 35 anni, che senza alcuna precauzione, per se stesso e per gli altri, veniva sorpreso a verniciare a spruzzo un’automobile con conseguente rilascio nell’aria delle pericolosi polveri sottili. A pochi metri era invece impegnato a lavorare su diversi veicoli, tra moto e scooter, V.L., 20 anni, che aveva attrezzato un’officina di tutto punto, ivi compreso quattro ponti meccanici di sollevamento.

All’interno dei due locali gli agenti della Polizia Locale hanno trovato un’enorme quantità di rifiuti, motori, radiatori, parti meccaniche intrise di olio, pneumatici, batterie, paraurti e contenitori di solventi e vernici.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online