Mancino e Perrottelli, due artisti napoletani sbarcano in Argentina

Due artisti napoletani, Enea Mancino e Antonio Perrottelli aderenti al Madi internazionale, partecipano con 1000 artisti provenienti da tutto il mondo, al progetto curato e ideato dallo storico dell’Arte Daniele Crippa, donando le loro opere 25 x 25 centimetri, per la decorazione di una parete della chiesa degli Angeli in Argentina, situata nel cuore di un più complesso progetto culturale che vede realizzata nella stessa zona: una scuola di formazione artistica, un anfiteatro e il museo di Arte Madi.

Nell’estancia El Milagro nel nord est argentino in un clima subtropicale e immerso in una natura incontaminata e selvaggia, la presenza di un nuovo fulcro religioso di aggregazione, ha trovato entusiasti i vertici delle autorità ecclesiastiche.

Da questa iniziativa culturale è nata l’idea di dedicare la chiesa alla figura dell’Angelo. La mostra dei primi 500 Angeli dipinti dagli artisti è stata presentata nella Reggia Reale di Monza nel dicembre-gennaio 2017 insieme al prestigioso volume che si fregia di un testo di Papa Francesco, Edizione Bellavite.

All’idea, cui hanno aderito numerosi artisti italiani, si riscontrano opere di Eugenio Carmi, Gillo Dorfles, Mimmo Palladino, Ernesto Tatafiore e tanti altri. L’avvenimento culturale è patrocinato dalle seguenti istituzioni: Gobierno de la Provincia de Saita; Ministerode Cultura y Turismo; Istituto Italiano di Cultura; Buenos Aires; Embajada de Italia Buenos Aires; Consulado General y Centro de Promociόn de la Repùblica Argentina Milàn – Repùblica Italiana: Embajada de la Repùblica Argentina.

E’ in preparazione, nell’ottica del “work in progress”, il secondo volume sul tema appunto dell’Angelo.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online