Allevamento abusivo scoperto dai forestali: maxi multa e sequestro

Tre cinghiali, due suini e una capra tibetana, oltre a cinque cani sprovvisti di microchip, tutti tenuti in precarie condizioni igienico sanitarie, sono stati rinvenuti dai carabinieri in un allevamento abusivo di Bellona, nel Casertano.

All’improvvisato allevatore, un 50enne del posto titolare del terreno dove erano custoditi gli animali, sono state elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di 10.000 euro; l’uomo è stato poi denunciato all’autorità  giudiziaria.

I carabinieri della stazione di Vitulazio e della stazione Forestale di Formicola hanno poi sottoposto a sequestro penale e amministrativo sia l’area adibita ad allevamento che gli stessi animali; quest’ultimi sono stati affidati provvisoriamente al 50enne, in attesa del completamento delle procedure. Sul posto sono intervenuti anche i veterinari del servizio Asl di Pignataro Maggiore.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online