lunedì, Dicembre 4, 2023
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

spot_img

ARTICOLI CORRELATI

Pomigliano, aveva un arsenale: arrestato dalla squadra Mobile

Tre pistole con matricola abrasa, di cui una Smith e Wesson cal. 9×21, una Beretta 98 FS dello stesso calibro e una Beretta 92 FS cal. 9×19, 40 proiettili di vario calibro, una maschera in tessuto raffigurante il volto di un uomo, una parrucca ed accessori idonei al travisamento mentre. E’ quanto trovato i poliziotti della squadra Mobile di Napoli in una borsa che era a bordo di una auto fermata per un controllo dalla polizia in via Nazionale delle Puglie, a Pomigliano d’Arco.

In un altro borsone c’erano un kalashnikov, 23 cartucce cal. 7,62 e 4 giubbotti antiproiettile. Il conducente, un 53enne di Pomigliano d’Arco, è stato arrestato per detenzione e porto illegale di armi comuni da sparo e da guerra, relativo munizionamento e ricettazione.

I poliziotti hanno effettuato un controllo anche presso un deposito in uso all’uomo in via Dante a Casalnuovo di Napoli dove hanno rinvenuto, in un baule di grosse dimensioni chiuso da lucchetti, altre 3 pistole con matricola abrasa, due fucili a canne mozze, un fucile a pompa, 2 kalashnikov, 489 proiettili di vario calibro, un passamontagna, paline, casacche e berretti con loghi della Polizia di Stato e mascherine con la scritta “Guardia di Finanza”, nonché un lampeggiante, un dispositivo jammer, una radio trasmittente, un giubbotto antiproiettile, due fondine per pistola, 30 fascette in plastica preinstallate ad uso “manette”, un DVR, un flex ed alcune borse con capi di abbigliamento. V.C., 53enne di Pomigliano d’Arco, è stato arrestato per detenzione e porto illegale di armi comuni da sparo e da guerra, relativo munizionamento e ricettazione.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com