lunedì, Dicembre 4, 2023
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

spot_img

ARTICOLI CORRELATI

Napoli, scuola Vanvitelli “occupata”: sette indagati da Corte dei Conti

Dal settembre 1988 l’alloggio del custode defunto della scuola era occupato abusivamente dai suoi eredi che non pagavano l’affitto e neppure i consumi idrici al Comune di Napoli: sette inviti a dedurre della Procura presso della Corte dei conti della Campania, per un danno erariale quantificato in 92.349 euro, sono stati notificati dai carabinieri del Nucleo operativo del Vomero a funzionari comunali, a dirigenti della Napoli Servizi (società in-house del Comune di Napoli) e alla preside della scuola dell’infanzia e primaria ‘L. Vanvitelli – plesso Caccavello’ che si trova nel quartiere Vomero. Secondo quanto emerso dalle indagini anche in altre scuole napoletane è stata riscontrata la stessa occupazione abusiva degli alloggi dei custodi: in uno di questi, è emerso, vive una persona il cui fratello venne arrestato nel 2005 perché sorpreso a coltivare marijuana proprio nel cortile dell’istituto.

I sette indagati a cui la magistratura contabile campana ha chiesto chiarimenti sono il titolare dell’Unità Gestione Contabile della Napoli Servizi; l’ex dirigente area gestionale della Napoli Servizi; l’ex dirigente dell’area gestionale della Napoli Servizi; l’ex responsabile del servizio demanio e patrimonio e del servizio politiche per la casa del Comune di Napoli; l’ex responsabile del servizio politiche per la casa del Comune di Napoli; l’ex responsabile del servizio demanio e patrimonio del Comune di Napoli e la dirigente scolastica dell’istituto “Vanvitelli”. Alla preside viene contestato anche il “grave pregiudizio per la sicurezza” a cui la scuola è stata esposta: gli occupanti l’alloggio, gli eredi del defunto custode, sono “in possesso delle chiavi della scuola” in quanto l’abitazione “è accessibile esclusivamente passando per i locali scolastici”.

I sette indagati a cui la magistratura contabile campana ha chiesto chiarimenti sono il titolare dell’Unità Gestione Contabile della Napoli Servizi; l’ex dirigente area gestionale della Napoli Servizi; l’ex dirigente dell’area gestionale della Napoli Servizi; l’ex responsabile del servizio demanio e patrimonio e del servizio politiche per la casa del Comune di Napoli; l’ex responsabile del servizio politiche per la casa del Comune di Napoli; l’ex responsabile del servizio demanio e patrimonio del Comune di Napoli e la dirigente scolastica dell’istituto “Vanvitelli”. Alla preside viene contestato anche il “grave pregiudizio per la sicurezza” a cui la scuola è stata esposta: gli occupanti l’alloggio, gli eredi del defunto custode, sono “in possesso delle chiavi della scuola” in quanto l’abitazione “è accessibile esclusivamente passando per i locali scolastici”.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com