lunedì, Luglio 22, 2024
spot_img
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

I più famosi videogiochi ambientati a Napoli e in Campania

Il mondo dei videogiochi e dei giochi online, lo sappiamo, risulta particolarmente divertente poiché spesso è in grado di attingere alla fantasia dei suoi produttori e sviluppatori, nonché ad elementi di realismo oppure a personaggi creati per altri media e poi riadattati nel mondo videoludico. Con l’avvento dei portali autorizzati giocare online è diventata ormai la normalità e si possono trovare slot e mini giochi divertenti, oltre che di buon livello grafico e di gameplay, visitando online questi casino ed utilizzando i migliori della rete è possibile trascorrere qualche momento di ilarità sia in compagnia che da soli.

L’universo videoludico ha però bisogno anche di ambientazioni e, in questo senso, Napoli e la Campania – così come tutta l’Italia, in verità – spesso sono state prese come modello per i destini di alcuni personaggi dei videogiochi più (o meno) famosi. Ecco quindi alcuni dei videogiochi più famigerati nei quali alcuni elementi paesaggistici e cittadini sono stati ispirati da Napoli o da altri luoghi famosissimi in Campania

Assassin’s Creed

Nella celebre serie di Ubisoft le ambientazioni riguardano principalmente altre città italiane ma alcuni titoli includono delle sequenze significative anche in quella che dovrebbe essere una controparte virtuale ispirata a Napoli. Nello specifico, in particolare in Assassin’s Creed: Brotherood, il protagonista Ezio Auditore deve recarsi nella città partenopea per distruggere una macchina bellica costruita da Leonardo da Vinci su commissione dei Borgia. L’ambientazione storica e l’accurata ricostruzione dei luoghi (come per esempio il Golfo di Napoli e il Vesuvio) offrono ai giocatori un’immersione profonda nella Napoli del Rinascimento, in una saga videoludica che pian piano ha saputo farsi strada e imporsi come una delle più importanti mai plasmate.

Hitman (2016)

Un’altra saga di videogiochi molto celebre è quella che riguarda Hitman, da cui sono stati tratti anche alcuni film. All’interno del soft reboot Hitman del 2016 una delle missioni più iconiche del gioco si svolge a Sapienza, una città immaginaria che prende chiaramente ispirazione dalla costiera amalfitana e da Napoli. In questa missione, il famoso agente 47 si mette sulle tracce di uno scienziato italiano. Gli intricati dettagli architettonici e le ambientazioni costiere catturano l’essenza della regione campana, rendendo la missione memorabile per i giocatori.

Gran Turismo

Nel caso specifico parliamo di una serie di videogiochi di auto davvero famigerata e conosciutissima in tutto il mondo. In alcuni capitoli, il famoso simulatore di guida include un circuito cittadino ambientato a Napoli così come anche altri circuiti che fanno riferimento alla costiera amalfitana, così come a molti altri luoghi famosi del Sud Italia. La rappresentazione dettagliata delle strade e dei monumenti locali permette ai giocatori di esplorare virtualmente la zona al volante di auto sportive di alta gamma.

Napuland

Questo gioco indie ideato da Giuseppe Tattoli, meno conosciuto ma molto apprezzato negli ultimi tempi, è ambientato interamente a Napoli. I giocatori assumono il ruolo di un supereroe impegnato a salvare la città dagli incivili e dai malviventi che finiscono per rovinarne l’immagine mediatica, rappresentando anche una critica sociale atta a sensibilizzare la popolazione napoletana e chi si fa trarre in inganno dai luoghi comuni sul capoluogo campano.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com