Agenzia di sviluppo, il sindaco di Casamarciano pronto a ricorrere al Tar

Andrea Manzi

Andrea Manzi

CASAMARCIANO- Ieri il Consiglio comunale di Casamarciano, riunito presso l’aula consiliare, ha votato contro la modifica dello Statuto dell’Agenzia di Sviluppo dell’area nolana. A votare contro è stata tutta la maggioranza, opposto il parere della minoranza. “Un atto necessario- spiega il sindaco Andrea Manzi- perché le modifiche apportate nell’ultima riunione sono da ritenersi illegittime. E non lo dico io, ma un parere della Regione Campania”.  In particolare il primo cittadino afferma come sia impossibile considerare l’Agenzia alla stregua di una società “in house”, trattandosi invece “di una società pubblica che dunque per prestare i propri servizi è tenuta alla partecipazione ai bandi di gara”. Secondo Manzi il cambiamento statutario avrebbe determinato la sicura morte dell’Agenzia, troppo subordinata alla politica e poco al bene del territorio. E avverte: “Qualora fosse necessario, sarei pronto a ricorrere al Tar pur di impedire questa riforma. L’Agenzia è un bene per il territorio, va salvata. Ma non così, politicizzandola e lasciandola in mano a pochi che ne decidono le sorti”.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online