sabato, Maggio 25, 2024
spot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Incendio cereria, Saviano “chiama” gli altri Comuni. Si chiederà perizia di parte

incendio3SAVIANO- Comuni consorziati per chiedere analisi di parte sul rogo della cereria Nappi. Questo quanto richiesto ed ottenuto dagli ambientalisti (Forum Saviano e Forum Ambiente Area nolana) presenti ieri presso Palazzo di Città a Saviano nel corso del Consiglio comunale monotematico e straordinario convocato per discutere delle conseguenze del rogo. Una assemblea partecipata solo in parte dalla maggioranza;  era comunque presente il sindaco Carmine Sommese che ha rassicurato i presenti sulla volontà di chiedere, insieme agli altri Comuni coinvolti (per esempio Nola) analisi più dettagliate. Come si ricorderà, il rogo dello scorso 14 luglio ha investito il capannone della cereria “Carlo Nappi” nell’area artigianale di Saviano al confine con Nola ed ha coinvolto anche altri tre stabilimenti (sono sette in tutto nell’area). Oltre ad incendiarsi candele e citronella, sono stati distrutti plastica, macchinari ed altro materiale industriale. Subito dopo le analisi sul posto dell’Agenzia regionale per l’Ambiente (distaccamento di Avellino) nella stessa giornata del rogo, si disse che alcun pericolo vi era per i fumi scaturiti dal vasto incendio. Lo confermò Carmine Sommese a ilgiornalelocale.it. Per i successivi sette giorni però la nube scura e l’odore acre di plastica bruciata hanno reso la vita impossibile ai residenti della zona, che hanno chiesto di essere tutelati. Delle loro istanze si sono fatti carico gli ambientalisti che anche ieri in assemblea hanno chiesto risposte. La risposta: il Comune di Saviano già oggi contatterà i comuni limitrofi per chiedere una strategia comune al fine di ottenere una perizia di parte.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com