Ipotesi clamorosa: fusione tra Cicciano e Nola. Tutto dipende dal Magnotti

cicciano_logo

nola_1925di Saverio Quatrano

CICCIANO/NOLA- Nelle ultime ore alcuni rumors danno per imminente una fusione tra l’Asc Cicciano e il Nola 1925. Ad alimentare tale ipotesi è l’ingresso in società biancorossa dell’ex presidente del Real Nola Antonio Pierno . In questi giorni, il Cicciano sta lavorando per programmare la prossima stagione in Eccellenza, e l’ipotesi di una fusione col Nola non trova riscontri. La società del presidente Coppola ha avuto un incontro con l’amministrazione comunale per la messa a punto dello stadio Magnotti, come richiesto dallo stesso Coppola anche negli anni precedenti. Solo una rottura tra amministrazione e società potrebbe far aprire scenari a dir poco clamorosi. Il Cicciano sta programmando la sua stagione, puntando spedito alla conquista dei play off . Sta di fatto che il presidente Coppola durante lo scorso campionato ha invocato un maggiore interesse da parte della politica nei confronti della squadra di calcio. Ad oggi, non c’è alcuna trattativa per una fusione tra Cicciano e Nola, e almeno per questa stagione l’ipotesi della fusione è destinata a rimanere tale. Se per questo campionato il Cicciano resterà nella città del Palio, non è escluso una scelta di questo tipo se la società e l’amministrazione comunale non troveranno un accordo riguardante la questione Magnotti.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com