Uccise il boss rivale, arrestato esponente del clan De Sena

carabinieri_arresto2ACERRA- I carabinieri del nucleo investigativo del gruppo Castello di Cisterna hanno arrestato, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Napoli il 15 luglio, Salvatore Calabria, 42 anni, detto ‘o paulotto’, ritenuto esponente del clan De Sena, attivo ad Acerra. L’uomo e’ ritenuto  responsabile dell’omicidio di Giovanni Sodano, reggente del clan rivale dei Mariniello, avvenuto il primo dicembre del 1996, nonché di porto e detenzione illegale di armi, reati commessi con l’aggravante del metodo mafioso. Il 42enne e’ stato catturato a S.Giovanni a Teduccio alla guida di un’autovettura. Si era reso irreperibile gia’ dal 24 maggio quando i carabinieri del nucleo investigativo del provinciale di Bergamo, Comune in cui risiedeva, arrestato suoi emissari per estorsione aggravata e rapina aggravata.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online