giovedì, Febbraio 29, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Elezioni 2014, a Nola si compone il puzzle elettorale. Fermenti a Piazzolla

Salvatore Maffettone
Salvatore Maffettone

NOLA- A pochi mesi dalla chiamata alle urne, Nola continua a comporre il suo puzzle elettorale. Il sì di Geremia Biancardi alla seconda candidatura è quasi cosa fatta per il centrodestra. Tra i papabili alla candidatura a sindaco, Arturo Cutolo, Paolino Santaniello mentre il “Tavolo dell’Alternativa” (composto tra gli altri da Pd, Sel, Città Viva ed altri movimenti cittadini) propone le Primarie per la scelta dell’aspirante primo cittadino.

Nonostante non si sia ancora nel pieno della battaglia pre-elettorale, il fermento è palpabile. Anche nelle frazioni. Per esempio a Piazzolla che ha espresso diversi consiglieri nella scorsa elezione e che “candiderà” nella prossima primavera una civica che appoggerà Biancardi.

Scelta contro cui si scaglia Salvatore Maffettone, consigliere di minoranza fuoriuscito dal Pd nel quale era stato eletto. Maffettone tuona: “Una civica piazzollese al fianco di Biancardi sarebbe una contraddizione”. “L’obiettivo di una civica fortemente connotata territorialmente- dice Maffettone a ilgiornalelocale-, è quello di canalizzare il dissenso nell’alveo della proposta politica. Ma tutto ciò ha senso solo se la si pone nel campo dell’alternativa all’attiale maggioranza di centrodestra che ha governato ininterrottamente la città per dieci anni”.

Se non è alternativa, spiega, una civica piazzollese sarebbe solo una articolazione tattica del centrodestra messa in campo “proprio da quegli esponenti che hanno avuto rilevanti responsabilità di gestione” nelle due ultime legislature. L’attuale maggioranza ha reso Piazzolla marginale, afferma il consigliere ex Pd quindi una civica in appoggi a Biancardi sarebbe un errore che “graverebbe su chi la sta ideando” attuando un “maldestro tentativo, neanche troppo sofisticato, di confondere gli elettori”. Ma i piazzollesi, chiosa Maffettone “non sono più disponibili ad assistere inermi alle solite ripetitive e mai mantenute promesse elettorali”.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com