Mandatopoli, l’amministrazione chiude l’anno cambiando assetto all’Ufficio Ragioneria

nola_mandatopolidi Bianca Bianco

NOLA-L’anno dello scandalo “Mandatopoli” si conclude a Nola con una novità sotto l’albero per il settore “Ragioneria”. Il completo riassetto dell’ufficio finito negli ultimi mesi nell’occhio del ciclone per l’indagine avviata dalla procura di Nola ad agosto e culminata poche settimane fa con 4 misure cautelari, 3 delle quali disposte nei confronti di altrettanti dipendenti dell’ente di piazza Duomo (De Sena, Ranieri e Galeotafiore).

La modifica della pianta organica della Ragioneria era attesa da tempo, visti i drastici cambiamenti determinati dalle indagini della Finanza; ma manca ancora il tassello centrale, il ruolo di responsabile affidato ancora a scavalco al dirigente Marotta.

In base dunque alla determina dirigenziale firmata da Gianluigi Marotta, si assiste ad un valzer di competenze negli uffici e ad un riassetto logistico. Questi i nuovi responsabili con relative competenze: Gaetana Del Vecchio (Collegio dei Revisori dei Conti; Presidenza Commissione Finanze Personale assegnato);  Felice Romano e Flavia Benincasa (Servizio Entrate e Conti Correnti – Servizio Gestione Contabile del Personale e Rendicontazioni); Pasquale Petillo e Carmela Tufano (Servizio Gestione Mandati ed Uscite – Servizio Gestione Fatture e Contabilità Iva). Per Ragioneria 4 dirigente è Paolo Squame.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online