venerdì, Marzo 1, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Nel Vesuviano gli schiavi delle fabbriche tessili: cinesi lavoravano tra escrementi, dormitorio sopra opificio

fabbrica_cineseSOMMA VESUVIANA- Irruzione dei carabinieri in un immobile di via Monacuello adibito ad opificio clandestino. All’interno i militari dell’Arma hanno scoperto 5 cittadini cinesi che stavano procedendo al confezionamento in serie di jeans nel corso di turni interminabili che si succedevano notte e giorno nel corso delle intere 24 ore, tant’e’ che il piano superiore era stato attrezzato a dormitorio e vi sono stati trovati ben 16 letti. Tutto ciò avveniva  in pessime condizioni igienico sanitarie e senza l’osservanza delle norme previste per la sicurezza sui luoghi di lavoro, come accertato insieme a personale dell’asl Napoli 3 fatto intervenire sul posto. Con l’ulteriore intervento, stavolta dell’ufficio tecnico comunale,  si e’ inoltre scoperto che il manufatto era stato realizzato senza alcuna delle autorizzazioni previste. La titolare, una 50enne di Somma, e’ stata denunciata. Il manufatto è stato sottoposto a sequestro insieme a ben 3.000 jeans già pronti per l’immissione sul mercato e a 10 macchine per cucire e 10 smacchiatrici di tessuti.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com