Tragedia durante il Majo, 20enne gravemente ferito da scoppio di petardi

majo_baianoBAIANO- Un ferito grave e due lievi. Questo il bilancio insanguinato della Festa del Majo di Baiano, la tradizionale “tirata” dell’albero dalla montagna sino dinanzi la chiesa di Santo Stefano. Un rito che si ripete da anni e coinvolge tutta la popolazione quest’anno si è trasformata in un dramma.

G.L. ventenne di Baiano, partecipava alla festa come altri giovani e meno giovane; a tracolla aveva il classico  tascapane riempito di petardi. Per cause da accertare, la scintilla di un botto fatto esplodere poco prima ha investito il ragazzo e fatto esplodere anche i rauti contenuti nel suo zaino a tracolla. Uno scoppio che ha devastato la coscia del ventenne, rimasto con l’arto inferiore maciullato. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 di Avella, che hanno trasportato G.L. al Pronto soccorso di Nola. Da qui è stato trasferito al Cardarelli di Napoli dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. E’ ancora in prognosi riservata.  L’esplosione dei petardi ha investito altre due persone, rimaste ferite in modo lieve.

Subito dopo la tragedia, la Guardia di finanza di Baiano ha effettuato un sequestro di 800 pericolosi botti. La festa è stata sospesa, si attendono per questa mattina i provvedimenti del sindaco Enrico Montanaro.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online