Avvocato del foro di Nola tenta di corrompere carabinieri: arrestato, finge amnesia

carabinieri in azione

carabinieri in azione

SANT’ANASTASIA- Avvocato del foro di Nola nei guai per questioni di..auto. L’uomo, un noto professionista di Ottaviano con studio a Sant’Anastasia, è incappato nei controlli dei carabinieri. L’avvocato 44enne  aveva compiuto una infrazione che avrebbe comportato il ritiro della patente, e per questo ha cercato di corrompere i militari offrendo 500 euro. Arrestato per istigazione alla corruzione, è stato prima sottoposto ai domiciliari e poi rimesso in libertà in attesa del processo. Il particolare della professione dell’automobilista indisciplinato è venuto fuori solo in seguito, anzi al momento dell’interrogatorio il legale ha finto di non ricordare il suo nome. Ha taciuto identità e professione forse per non oscurare la sua fama, ma non è servito ad evitargli le conseguenze della sua guida spericolata. Quando i carabinieri lo hanno accusato di tentata corruzione, ha affermato che quei soldi servivano per pagare la multa…in liquidi. Una strategia difensiva controproducente.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



This site is protected by wp-copyrightpro.com