martedì, Marzo 5, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Due lavoratrici rischiano il posto, nuovo caso licenziamenti a Tufino

TUFINO- Due lavoratrici a rischio a Tufino. Dopo il caso dei 15 impiegati part time licenziati nei mesi scorsi, un’altra tegola si abbatte sull’amministrazione guidata da Antonio Mascolo. Il caso riguarda le due lavoratrici che fino a dicembre si sono occupate della pulizia degli uffici del Municipio tufinese per conto di una ditta di Cimitile che, nel 2008, ebbe in appalto il servizio. Il contratto è però scaduto il 31 dicembre scorso, quindi il Comune ha deciso di proporre un nuovo bando per ditte di pulizie. La determina dirigenziale con cui si indice la gara è del 24 dicembre scorso, il bando scade il 22 gennaio.

La polemica sulle sorti delle lavoratrici è sollevata da Claudio Ferone (coordinatore F.I. Tufino): “Il ritardo nella presentazione del bando di gara- dichiara Ferone- compromette il diritto delle lavoratrici al “passaggio di cantiere”, dunque alla riassunzione nella nuova ditta che espleterà i lavori. In tempi come quelli che stiamo vivendo, e con lo spettro di altri 15 licenziamenti già attuati da questa amministrazione, questa situazione è come acqua bollente su una ferita”.

Alla polemica risponde il delegato al Bilancio Angelo Esposito: “Si è agito nei modi e nei termini di legge, il bando è visionabile all’albo pretorio e scadrà il 22 gennaio. La nuova ditta potrà assumere le due lavoratrici. Non siamo l’amministrazione dei licenziamenti, anche su questa vicenda si specula e strumentalizza”.

Proprio in questi giorni il Comune ha affidato l’incarico ad un legale per la costituzione in giudizio dinanzi il Tribunale di Nola dopo il ricorso presentato dai 15 dipendenti licenziati. Sul caso pende un altro giudizio dinanzi il Tar.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com