Imprenditore nolano insegue ladri su Asse mediano: stanchi dei furti, ci armeremo

NOLA- Insegue i ladri con la sua auto e i malviventi gli lanciano contro  oggetti metallici: tragedia sfiorata per un imprenditore del Nolano che ieri sera, esasperato per i tanti tentativi di furto subiti nella sua attività, si è messo all’inseguimento dei banditi lungo l’Asse mediano.

Erano all’incirca le 22,30 di ieri quando una banda di ladri si è avvicinata all’azienda gestita dall’imprenditore con l’intenzione di rompere i vetrti delle auto parcheggiate all’esterno per rubare quanto era all’interno.  Una dinamica usuale, il copione di questi banditi è sempre lo stesso anche dinanzi altre aziende dell’area nolana. Una situazione a cui l’imprenditore si è così abituato da avere collaudato un sistema di sorveglianza che impedisce i raid. Ieri sera, l’ennesimo ‘attacco’: l’uomo, ormai al limite della sopportazione, per difendere la sua attività non ha esitato ad inseguire i malviventi con la sua auto lungo l’Asse mediano, rischiando persino lo speronamento, mentre i ladri gli lanciavano contro oggetti di ogni genere, persino una chiave inglese. Messi in fuga i banditi, l’imprenditore ha chiamato i carabinieri per denunciare quanti accaduto: “Sono stanco- ha poi dichiarato- Ormai per difenderci abbiamo bisogno delle armi. Non siamo camorristi, ma dobbiamo in qualche modo difenderci”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email