Le sbattono la testa contro il volante per rapinarla, arrestati

NAPOLI- La afferra per i capelli e le sbatte la testa contro il volante per sottrarle soldi e cellulare. A compiere l’incredibile violenza uno dei due rapinatori che l’altra notte sono stati arrestati a Napoli dalla polizia. Si tratta di Gennaro Marciano, 36enne di Acerra, e di Vincenzo Prisco, 45enne di Ponticelli. I due sono stati catturati dopo avere rapinato dell’auto due ragazze che stava tornando a casa dopo avere trascorso il sabato sera a Napoli. La coppia di malviventi ha avvicinato la vettura in piazza Carlo III. Uno dei due ha afferrato una delle ragazze per i capelli e le ha sbattuto la testa contro il volante, poi si sono impossessati delle borse ed hanno preso soldi e cellulari. Si sono allontanati ma per poco perché una pattuglia del 112 è intervenuta, ha raccolto la segnalazione delle ragazze- rimaste lievemente ferite- e si è messa all’inseguimento di Marciano e Prisco, arrestati a piazza Garibaldi e Corco Novara.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online