Avvocato picchiato e rapinato, presi tre malviventi

rapina_arrestiAVERSA- I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Reparto Territoriale, unitamente a quelle della Compagnia di Casal di Principe (Caserta), hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto Abramo Di Bona, 34 anni, e Giuseppe Dianna, 27 anni, entrambi di Casal di Principe, nonché il 26enne Aurelio Oliva di San Cipriano di Aversa. I tre sono ritenuti responsabili della rapina commessa stanotte alle 3 circa, ad Aversa, ai danni di un avvocato trentottenne di Giugliano in Campania. Quest’ultimo, mentre si trovava da solo a bordo della propria autovettura, nei pressi della stazione ferroviaria di Aversa, veniva avvicinato dai malviventi, giunti a bordo di una seconda auto, i quali minacciandolo con un coltello tentavano di farsi consegnare l’autovettura, quindi, vista la sua resistenza e la velocità con la quale riusciva a nascondere le chiavi, lo malmenavano violentemente. I rapinatori, riuscivano comunque ad impossessarsi del giubbino, del denaro contante e degli occhiali dell’avvocato prima di scappare. La vittima, però, è riuscita a memorizzare la targa dell’auto dei rapinatori consentendone il tempestivo rintraccio da parte dei militari dell’Arma. I fermati sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online