Tufino, tre ordigni davanti casa di un candidato

Andrea Esposito

Andrea Esposito

TUFINO- Una  intimidazione scuote la serenità del voto cui si apprestano tre Comuni dell’area nolana. Questa notte due ordigni di piccole dimensioni sono stati fatti esplodere dinanzi l’abitazione di un candidato della lista “Progresso civico” a Tufino. Andrea Esposito, 29 anni, lavoratore presso Alenia Aermacchi alla sua prima candidatura, suo malgrado protagonista del misterioso ed inquietante gesto, ha denunciato l’accaduto ai carabinieri di Schiava. Era l’una e trenta di stanotte quando qualcuno ha posizionato dinanzi il cancello di casa Esposito, una villetta isolata alle spalle del Rione Iacp, tre grossi petardi. Di questi solo due sono esplosi, il terzo è stato recuperato e messo in sicurezza da Esposito che ha poi subito chiamato i carabinieri. I militari hanno compiuto le prime verifiche sul luogo dello scoppio, che fortunatamente non ha provocato danni. Questa mattina è scattata la denuncia con il trasferimento degli atti alla Procura della Repubblica. Il brutto episodio è stato commentato dallo stesso candidato, componente anche del coordinamento Ncd per Severino Nappi: “Gesti come questi inquietano, soprattutto perché penso ai miei familiari, alle persone che mi sono vicine e che si preoccupano. Ma se qualcuno crede che arretrerò di un passo, può scordarselo. Sono alla mia prima candidatura, ma il mio impegno in politica è decennale e continuerò ad impegnarmi. Non mi fanno paura”. Esposito ha incassato subito la solidarietà della lista “Progresso civico” e del candidato sindaco Carlo Ferone.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online